Invia un'e-mail a Sgroppino

 

Rassegna 2011 di Cucina, Pasticceria e Sculture Artistiche
4° Trofeo "Costa Viola"
riservato alle Scuole Alberghiere
1a Gara della Ristorazione Professionale

28 Novembre 2011 - Grand Hotel "Stella Maris" - Palmi (RC)
 Consegna del Premio Speciale dell'Accademia del Bergamotto - Nella foto, da sinistra, Caminiti, Forte, Sgrò e Campoli

Un successo annunciato ha coronato la Rassegna 2011 svoltasi il 28 novembre presso il Grand Hotel “Stella Maris” di Palmi (RC): gli ampi ed eleganti saloni hanno fatto da cornice per il secondo anno consecutivo ad un concorso di cucina competitiva affermatosi ormai tra i più prestigiosi d’Italia. Appuntamento irrinunciabile per i migliori professionisti della cucina e della pasticceria, ha registrato quest’anno un ulteriore incremento in termini di partecipanti e di visitatori. Ospite d’eccezione di questa edizione è stato il celebre chef Fabio Campoli, noto al grande pubblico televisivo per la sua partecipazione a popolari trasmissioni dei canali Rai, come La Prova del Cuoco e UnoMattina (Rai che ha documentato con le sue telecamere anche questo evento): da una collaborazione fra l’Associazione Professionale Cuochi Calabresi, presieduta dallo chef Giuseppe Sgrò, e l’Accademia del Bergamotto, è nata infatti l’idea di far assegnare ad una personalità del suo calibro un premio altrettanto speciale, realizzato appositamente per l’occasione dal noto Maestro Orafo Gerardo Sacco e destinato allo chef che più di ogni altro avesse esaltato, impiegandolo nel suo piatto, il Bergamotto, caratteristico e pregiato agrume del territorio di Reggio Calabria. Da un’altra felice intuizione del Presidente Sgrò è scaturita la seconda grande novità di quest’anno: una nuova competizione, la Prima Gara della Ristorazione Professionale, sfida di “cucina calda”, cioè dal vivo, a cui ha preso parte una selezione di chef in rappresentanza di tutte le regioni italiane e della Repubblica di Malta, che ha rapito l’attenzione dei presenti fin dal mattino. Il talento indiscusso dei cuochi italiani e maltesi è uscito per una volta allo scoperto, su alcune postazioni fuori dalle cucine, per esibirsi di fronte ad un pubblico degno delle grandi occasioni, accomodato di fronte, in platea. Con soltanto 45 minuti di tempo a disposizione, sotto lo sguardo vigile dei due commissari chef Enzo Cannatà e Giuseppe Strangi, ogni partecipante ha dovuto preparare la propria ricetta, originale ed innovativa, in quattro piatti, sottoposti immediatamente, ancora caldi, al giudizio della Giuria Tecnica, composta dagli chef Andrea Biondi (chef promoter della Orogel), Antonio Del Sole (Campania) e Giorgio Rimmaudo (Sicilia). Dalle 8.30 fino alle 14.00, senza soluzione di continuità e in un’avvincente corsa contro il tempo, è sfilato ai fornelli un carosello strabiliante di invitanti e sorprendenti proposte, a partire dagli antipasti, passando per i primi ed i secondi piatti, giungendo infine ai dessert. Tutti i piatti si sono rivelati geniali creazioni o innovative reinterpretazioni di pietanze appartenenti all’immenso patrimonio gastronomico italiano, assemblate con grande perizia e ammirevole cura. Al termine dell’intensa gara, neanche il tempo di riprendere fiato che gli ambienti dello “Stella Maris” hanno iniziato ad essere allegramente invasi da un numero crescente di inconfondibili giacche bianche, indaffarate a rifinire e montare gli elaborati proposti nelle tre tradizionali sezioni della Rassegna: Cucina, Pasticceria e Sculture Artistiche; a fine giornata saranno quasi duecento le opere esposte, a ricreare ancora una volta, d’incanto, quell’insolito, magico e stupefacente museo dell’arte e del genio culinario che, da anni, rende unica questa Manifestazione. Ogni opera presentata ha impressionato per una ricerca estrema del dettaglio e dell’impressione estetica, all’insegna di una raffinatezza e di una creatività apparentemente inesauribili. A lasciare letteralmente senza parole è stata la categoria delle Sculture Artistiche: più di trenta opere di altissimo livello, opere che per la maggior parte, se presentate in altri concorsi analoghi, avrebbero vinto senza difficoltà, sbaragliando l’ordinaria concorrenza! Incredibilmente varie in quanto a materiali e tecniche impiegate (ghiaccio, vegetali, margarina, zucchero, pasta di pane, cioccolato), hanno messo a dura prova la Giuria che le ha dovute valutare, stilando, suo malgrado, una classifica che facesse prevalere un’opera piuttosto che un’altra. Un compito così arduo poteva essere portato a termine soltanto da grandi esperti in ogni specialità, quali i maestri Giuseppe Spina (Campania), Joseph Vella (Malta), Salvatore Pasqua (Calabria), Maurizio Urso (Sicilia), Paolo Caridi (Calabria). La Rassegna è stata ancora una volta affiancata dal parallelo concorso a squadre riservato alle Scuole Alberghiere, la quarta edizione del Trofeo “Costa Viola”, ideale palcoscenico di lancio per le nuove promesse della cucina: ancora una volta i ragazzi delle scuole, seguiti dai loro docenti, hanno realizzato un menù completo, dall’antipasto al dolce, attenendosi agli stessi severi requisiti tecnici previsti per i concorrenti professionisti. Nato anch’esso da un’idea dello chef Sgrò, che ha voluto così dare continuità alla sua quarantennale attività di insegnante nelle scuole alberghiere, il Trofeo intitolato al meraviglioso litorale palmese si è dimostrato per l’ennesima volta un’occasione unica e inimitabile nel panorama italiano, poiché fornisce a tutti i giovani partecipanti l’opportunità di osservare da vicino e lavorare gomito a gomito con i professionisti più affermati del mondo lavorativo di cui un giorno intendono fare parte. Concluse le valutazioni della Giuria, è stato finalmente aperto il salone espositivo al pubblico, ormai impaziente di ammirare tutte le meraviglie presenti, che hanno la peculiarità di incarnare canoni di armonia, eleganza, bellezza soprattutto grazie alle straordinarie doti dei loro autori, non certo per il valore intrinseco della materia prima impiegata, consistente quasi esclusivamente nei più comuni ingredienti presenti in ogni cucina, trasfigurati per l’occasione dall’imprevedibile lampo di genio dei loro capaci manipolatori. A preannunciare il momento della proclamazione dei vincitori, ha fatto la sua comparsa nel cielo il consueto ammaliante caleidoscopio di fuochi pirotecnici della ditta Jochi i Focu di Palmi, che costituisce un altro tratto distintivo delle Rassegne dell’Associazione Professionale Cuochi Calabresi. Dissolto l’eco dell’ultimo boato, si sono aperte le porte del sontuoso salone della Cena di Gala: preparato e servito ad arte dall’impeccabile personale del Grand Hotel “Stella Maris”, il menù ha omaggiato i prodotti e i piatti tipici che fanno amare la cucina calabrese nel mondo. Tra una portata e l’altra, sono stati consegnati i dovuti riconoscimenti a tutte le aziende e le Istituzioni che, con il loro sostegno e la loro collaborazione, hanno reso possibile la Manifestazione: tra gli Enti che hanno fornito il loro patrocinio, la Regione Calabria - Assessorato al Turismo, la Provincia di Reggio Calabria - Assessorato alle Attività Produttive, la Confcommercio, la Confersercenti, la Coldiretti Reggio Calabria e l’Accademia del Bergamotto. Proprio il Presidente di quest’ultima, il prof. Vittorio Caminiti, ha chiamato al suo fianco, insieme al Presidente Sgrò, anche Fabio Campoli, per proclamare il nome del vincitore del prezioso premio speciale realizzato dal Maestro Sacco, in argento e cristallo. Lusingato per l’invito all’evento e manifestando profonda amicizia nei confronti del Presidente Sgrò, organizzatore, il noto chef ha invitato tutti i colleghi presenti a non dimenticare mai il forte legame che ogni professionista ha con i propri clienti, che va sempre preservato, insieme alla sintonia con il loro gusto, che va perseguita creando ogni singolo piatto. Anche lui emozionato, Fabio Campoli ha quindi svelato l’identità del vincitore del prestigioso premio: Vincenzo Forte, autore del piatto di pasticceria: “Mousse di melanzane al cacao su biscuit al pistacchio e crema di mandorle, cremoso al cioccolato e peperoncino, gelato al bergamotto e arance all’anice stellato”. Grande la soddisfazione del vincitore per un premio prezioso e unico, proprio come il prodotto a cui è dedicato (v. fotografia in alto). Da qui in avanti, tutta una girandola di premiazioni, a partire dai consueti premi speciali: Valorizzazione del Territorio, per gli elaborati che più siano riusciti ad esaltare un prodotto tipico dell’area d’origine del loro autore; Effetto Artistico – “Arte da Gustare con gli occhi”, per i lavori che più abbiano impressionato la Giuria per originalità di esecuzione e idea ispiratrice; tutto ciò prima di risalire la classifica vera e propria, scoprendo i nomi dei fortunati giunti sul podio delle varie categorie (v. risultati di seguito). A conclusione della festosa ed entusiasmante giornata di gare, il Presidente Giuseppe Sgrò ha voluto ringraziare per l’usuale e squisita accoglienza la famiglia Crucitti, proprietaria del Grand Hotel “Stella Maris”, insieme ai veri protagonisti della Manifestazione, tutti quei cuochi, pasticceri e scultori che, con esemplare lealtà agonistica, hanno sfoggiato con passione il meglio del loro repertorio, rammentando a tutti quanto sia nobile arte la cucina, quando è frutto dell’espressione dei suoi più ispirati interpreti.

VINCITORI della RASSEGNA 2011 di Cucina, Pasticceria e Sculture Artistiche - Cat. A, B, C

 

Categoria A: CUCINA

1° Classificato: n. 7 CLEMENTE Fabrizio

2° Classificato: n. 34 ADDELIO Giuseppina

3° Classificato: n. 24 DESIRA Wayne

4° Classificato: n. 16 COLETTA Luciano

5° Classificato: n. 18 FORTE Salvatore

6° Classificato: n. 26 FERRARA Luigi

   

Categoria B: PASTICCERIA

1° Classificato: n. 10 AMATO Francesco

2° Classificato: n. 9 ATTARD Kurt

3° Classificato: n. 11 ZAMMITT Timothy

4° Classificato: n. 5 FORTE Salvatore

5° Classificato: n. 4 FILTRANO Salvatore

6° Classificato: n. 3 FORTE Vincenzo

   

Categoria C: SCULTURE

 

1° Classificato: n. 27 MAZZOTTA Luca

2° Classificato: n. 8 SUKHOMYATKINA Viktoriya

3° Classificato: n. 4 RIMMAUDO Ramona

4° Classificato: n. 1 DI GIOIA Giuseppe

5° Classificato: n. 6 GALEA Joseph

6° Classificato: n. 25 CASSALIA Antonino

 

A sinistra: la scultura in ghiaccio vincitrice, opera dello chef Luca Mazzotta di Amantea (CS)

L'opera vincitrice della sezione Sculture Artistiche - Autore: Luca Mazzotta - Amantea (CS)

   

VINCITORI dei PREMI SPECIALI della RAESSEGNA ARTISTICA

Valorizzazione del Territorio - Cucina Numero 11 ANZINI Gianfranco
Valorizzazione del Territorio - Pasticceria Numero 6 MAZZA Sandro
Valorizzazione del Territorio - Sculture Numero 19 GUERRISI Giacomo - TRIVERI Giuseppe
Effetto Artistico - Cucina Numero 27 CERCHIA Giuseppe
Effetto Artistico - Sculture Artistiche Numero 5 ESPOSITO Ferdinando
Effetto Artistico - Sculture Artistiche Numero 13 RAMONDINO Antonio
 

VINCITORI del 4° Trofeo “COSTA VIOLA” riservato alle Scuole Alberghiere – Cat. D

1° Classificato: CHEFMALTA
2° Classificato: IPSSARA “Gagliardi” Squadra 1 VIBO VALENTIA
3° Classificato: Istituto “G. Renda” Polistena (RC)
Premio Speciale VALORIZZAZIONE del TERRITORIO: IPSSAR VILLA SAN GIOVANNI (RC)
Premio Speciale EFFETTO ARTISTICO: IPSSARA “GAGLIARDI” Squadra 2 VIBO VALENTIA
 

VINCITORI della 1a GARA della RISTORAZIONE PROFESSIONALE – Cat. E

1° Classificato: DI GIOIA GIUSEPPE
2° Classificato: BUTTIGIEG NATASHA
3° Classificato: PEZZELLA GIUSEPPE
4° Classificato: BONNICI RYAN
5° Classificato: ESPOSITO MAURIZIO
6° Classificato: CLEMENTE MARIELLA
 

VINCITORE Premio Speciale ACCADEMIA del BERGAMOTTO 2011

N. 3 Pasticceria FORTE Vincenzo

 

© 2004-2020 Giuseppe Sgrò - Fotografie di Mimmo Zoccali

 
 
 
Informativa privacy e
Informativa estesa cookies